Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncoGinecologia.net
Neurologia
Ematologia.net

Boostrix, vaccino difterico, tetanico e pertossico a componente acellulare


Boostrix è un vaccino usato come dose di richiamo nei bambini dai 4 anni in poi, adolescenti e adulti per la prevenzione di tre malattie: difterite, tetano, pertosse ( tosse convulsa ). Il vaccino agisce stimolando l’organismo a produrre una protezione ( anticorpi ) contro queste malattie.

• Difterite: la difterite porta disturbi soprattutto alle vie respiratorie e a volte alla pelle. Generalmente le vie respiratorie si infiammano causando gravi problemi alla respirazione e a volte portando al soffocamento. I batteri della difterite rilasciano inoltre una tossina che può causare danno al sistema nervoso, problemi al cuore e perfino la morte.

• Tetano: i batteri del tetano entrano nell’organismo in seguito a tagli, graffi o ferite della pelle. Le ferite maggiormente a rischio di infezione sono bruciature, fratture, ferite profonde o ferite contaminate con terriccio, polvere, letame di cavallo o schegge di legno. I batteri rilasciano una tossina che può causare rigidità muscolare, spasmi muscolari dolorosi, convulsioni e perfino la morte. Gli spasmi muscolari possono essere talmente violenti da provocare fratture alle ossa della spina dorsale.

• Pertosse: la pertosse è una malattia molto contagiosa. La malattia colpisce le vie respiratorie causando forti colpi di tosse ripetuti che possono interferire con la normale respirazione. La tosse è spesso accompagnata da un’inspirazione convulsa per cui il nome comune di tosse convulsa. La tosse può durare per 1-2 mesi o più. La pertosse può anche causare infezioni alle orecchie, bronchiti che possono durare per lungo tempo, polmoniti, convulsioni, danni al cervello e perfino la morte.

Nessuno degli ingredienti contenuti nel vaccino può causare difterite, tetano o tosse convulsa.

Controindicazioni

Boostrix non deve essere somministrato in caso di:

• precedente reazione allergica a Boostrix o a uno qualsiasi degli altri componenti contenuti in questo vaccino I segni di reazione allergica possono comprendere eritema pruriginoso della cute, respiro corto, gonfiore del volto o della lingua;

• precedente reazione allergica con qualsiasi altro vaccino contro difterite, tetano o tosse convulsa ( pertosse );

• si sono manifestati problemi relativi al sistema nervoso ( encefalopatia ) entro 7 giorni dalla precedente vaccinazione con un vaccino antipertossico;

• grave infezione grave febbre elevata ( oltre 38°C ). Una infezione lieve non comporta problemi, ma è necessario comunicarlo prima al medico;

• precedente temporanea riduzione delle piastrine nel sangue ( che fa aumentare il rischio di sanguinamento o di formazione di lividi ) o problemi al cervello o ai nervi dopo una precedente vaccinazione con un vaccino antidifterico e/o antitetanico.

Avvertenze e precauzioni

Rivolgersi al medico prima di assumere Boostrix nel caso di:

• problemi di salute dopo la precedente somministrazione di Boostrix o di altri vaccini contro la pertosse, specialmente: febbre elevata ( oltre 40°C ) entro 48 ore dalla vaccinazione; collasso o stato di shock entro 48 ore dalla vaccinazione; pianto persistente, della durata di 3 ore o più, che si verifichi entro 48 ore dalla vaccinazione; attacchi epilettici / convulsioni con o senza febbre elevata che si manifestino entro 3 giorni dalla vaccinazione; • patologia cerebrale progressiva o non-diagnosticata o da epilessia non-controllata. Il vaccino deve essere somministrato dopo aver raggiunto il controllo della malattia.

• problemi di sanguinamento o di facile formazione di lividi;

• tendenza agli attacchi epilettici / convulsioni da febbre o storia familiare di eventi simili;

• problemi di lunga durata al sistema immunitario di qualunque natura ( inclusa infezione da virus HIV ). In questo caso, è possibile ricevere Boostrix, ma la protezione contro le infezioni dopo aver ricevuto il vaccino può non essere paragonabile a quella che si ha nei bambini o adulti con normale risposta immunitaria alle infezioni.

Si può verificare svenimento ( soprattutto negli adolescenti ) in seguito a, o anche prima di qualsiasi iniezione con ago. Pertanto è opportuno informare il medico o l’infermiere di svenimenti con una iniezione precedente.

Come altri vaccini Boostrix può non completamente proteggere le persone che vengono vaccinate.

E’ necessario informare il medico riguardo ad assunzione di altro medicinale, o avete ricevuto, in tempi recenti, altre vaccinazioni. Boostrix può non agire al meglio in caso di assunzione di medicinali che riducono l’efficacia del sistema immunitario a combattere le infezioni.

Gravidanza e allattamento

Non vi sono dati disponibili sulla specie umana derivanti da studi clinici prospettici sull’uso di Boostrix durante la gravidanza.
Non è noto se Boostrix passi nel latte materno.
Durante la gravidanza, se si sospetta o si sta pianificando una gravidanza, o è in corso allattamento con latte materno è necessario chiedere al medico prima di ricevere questo vaccino.

Modalità di impiego

Boostrix viene somministrato sotto forma di iniezione intramuscolare. Il vaccino non deve mai essere somministrato nei vasi sanguigni.

Boostrix può essere somministrato in caso di sospetta infezione da tetano, sebbene sarà necessario adottare ulteriori misure, come ad esempio medicare in maniera appropriata la ferita e/o somministrare una anti-tossina tetanica, per ridurre il rischio di insorgenza della malattia.

Effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo vaccino può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
Come con tutti i vaccini iniettabili, reazioni allergiche gravi ( reazioni anafilattiche e anafilattoidi ) possono verificarsi molto raramente ( fino a 1 caso ogni 10.000 dosi di vaccino ). Queste possono essere riconosciute da: eruzioni cutanee quali prurito o comparsa di bolle; gonfiore degli occhi e del viso; difficoltà a respirare o inghiottire; diminuzione improvvisa della pressione sanguigna e perdita di coscienza.

La frequenza dei possibili effetti indesiderati elencati di seguito è definita usando la seguente convenzione: Molto comune ( si può verificare in più di 1 caso ogni 10 dosi di vaccino ); Comune ( si può verificare fino a 1 caso ogni 10 dosi di vaccino ); Non-comune ( si può verificare fino a 1 caso ogni 100 dosi di vaccino ); Raro ( si può verificare fino a 1 caso ogni 1.000 dosi di vaccino ); Molto raro ( si può verificare fino a 1 caso ogni 10.000 dosi di vaccino ).

Effetti indesiderati che si sono manifestati durante gli studi clinici nei bambini con età dai 4 agli 8 anni: Molto comune: dolore, rossore e gonfiore al sito di iniezione, irritabilità, sonnolenza, stanchezza; Comune: perdita di appetito, mal di testa, febbre pari o oltre i 37.5° C ( inclusa febbre oltre i 39°C ), gonfiore esteso dell’arto sede di vaccinazione, vomito e diarrea; Non-comune: infezione del tratto respiratorio superiore, disturbi dell’attenzione, secrezione con prurito degli occhi e formazione di croste ( congiuntivite ), eritema cutaneo, edema duro dove è stata fatta l’iniezione, dolore.

Effetti indesiderati che si sono manifestati durante gli studi clinici negli adulti, adolescenti e bambini dai 10 anni in poi: Molto comune: dolore, rossore e gonfiore al sito di iniezione, mal di testa, affaticamento, malessere generale; Comune: febbre pari o oltre i 37.5°C, vertigini, nausea, edema duro e ascesso al sito di iniezione; Non-comune: febbre oltre i 39°C, dolore, rigidità muscolare e alle articolazioni, vomito, diarrea, rigidità delle giunture, dolore alle articolazioni, dolore muscolare, prurito, sudorazione eccessiva ( iperidrosi ), eritema cutaneo, ghiandole gonfie nel collo, arco ascellare o inguine ( linfadenopatia ), mal di gola e dolore durante la deglutizione ( faringite ), infezione del tratto respiratorio superiore, tosse, svenimento ( sincope ), sintomi simil-influenzali, come febbre, mal di gola, naso che cola, tosse e brividi.

I seguenti effetti indesiderati si sono verificati durante l’uso di routine di Boostrix e non sono specifici per gruppo di età: gonfiore al viso, labbra, bocca, lingua o gola che può causare difficoltà nella deglutizione o respirazione ( angioedema ); collasso o periodi di incoscienza o mancanza di consapevolezza, convulsioni ( con o senza febbre ), orticaria, debolezza inusuale ( astenia ).

Dopo la somministrazione del vaccino contro il tetano è stata riportata molto raramente ( fino a 1 caso ogni 10.000 dosi del vaccino ) una temporanea infiammazione dei nervi, che causa dolore, debolezza e paralisi alle estremità che si diffonde spesso al torace e al viso ( sindrome di Guillain-Barré ). ( Xagena2016 )

Fonte: AIFA, 2016

Inf2016 Med2016 Farma2016


Indietro