Neurologia
Reumatologia
Ematologia.net
OncoGinecologia.net

Il vaccino anti-HPV quadrivalente previene la papillomatosi respiratoria ricorrente a esordio giovanile


E' emersa evidenza che il vaccino anti-HPV ( papillomavirus umano ) previene una infezione respiratoria incurabile nei bambini.
L'incidenza di papillomatosi respiratoria ricorrente a esordio giovanile ( JORRP ) ha avuto un calo negli ultimi 5 anni dopo l'attuazione del Programma nazionale di vaccinazione con vaccino anti-HPV quadrivalente che ha immunizzato almeno la metà della popolazione femminile di età compresa tra 12 e 26 anni in Australia.

Malattia rara e potenzialmente pericolosa per la vita, la papillomatosi respiratoria ricorrente a esordio giovanile è causata dal virus HPV, soprattutto dai tipi 6 o 11.
Si ritiene sia trasmessa da madre a bambino al momento della nascita.
Di solito viene diagnosticata all'età di 3 o 4 anni; la malattia è difficile da curare, spesso richiede interventi ripetuti per liberare le vie aeree delle crescite benigne simili a verruche.

Circa 800 bambini ogni anno sviluppano la papillomatosi respiratoria ricorrente a esordio giovanile negli Stati Uniti.

Ricercatori australiani hanno segnalato per la prima volta che il vaccino per il papillomavirus può prevenire questa infezione respiratoria incurabile e potenzialmente mortale nei bambini.

Dopo la vaccinazione, l'incidenza di infezione da HPV nelle donne declina, riducendo in tal modo la probabilità di trasmettere il virus ai loro bambini durante la nascita.

Poiché la papillomatosi respiratoria ricorrente è essenzialmente non-trattabile, l'unico modo per affrontare la malattia è impedirla.

L'Australia ha implementato il suo Programma di vaccinazione nazionale nel 2007, utilizzando il vaccino quadrivalente anti-HPV Gardasil.
Il vaccino protegge contro i tipi HPV 6 e 11, che causano la maggior parte delle verruche genitali e i tipi ad alto rischio 16 e 18, che causano circa il 70% dei casi di cancro alla cervice in tutto il mondo.

Data la virtuale scomparsa delle verruche genitali nelle giovani donne e che nessuna infezione HPV-6 o HPV-11 sia stata rilevata in un recente studio su 431 donne sessualmente attive a Victoria, in Australia, è probabile che la fonte materna di esposizione a HPV-6 e HPV-11 nei neonati sia stata eliminata in Australia.

Per misurare l'incidenza di JORRP nei pazienti di età inferiore ai 15 anni, i ricercatori hanno arruolato 28 chirurghi pediatrici specializzati in orecchio, naso e gola che trattano la maggior parte dei casi di JORRP in Australia in un Programma di sorveglianza nazionale.
Nel periodo 2011-2016, ci sono stati 15 nuovi casi di diagnosi di papillomatosi respiratoria ricorrente a esordio giovanile, inclusi 11 casi confermati.
In ogni caso, la madre non era stata vaccinata prima della gravidanza e il 20% aveva una storia di verruche genitali.

Quasi la metà del numero totale di casi è stata diagnosticata nel primo anno dello studio.
Il Programma di sorveglianza ha mostrato un calo dell'incidenza annuale ogni anno dal 2012 al 2016, da 0.16 per 100.000 persone a 0.02. ( Xagena2017 )


Fonte: Journal of Infectious Diseases, 2017

Inf2017 Pedia2017 Gyne2017 Pneumo2017 Farma2017


Indietro