Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Reumatologia
OncologiaMedica.net
Gastroenterologia.net

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccinazione antipneumococcica. Dati 2014


Nel 2014 le segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino anti-pneumococco sono state 1.948 ( di cui 7.7% gravi ), 1.879 ( 7.7 % gravi ) sono riferite al vaccino antipneumococcico 13-valente ( tasso 105 per 100.000 dosi ) e 69 ( 10.1% gravi ) al vaccino antipneumococcico 23-valente ( tasso 107 per 100.000 dosi ).

La maggior parte delle segnalazioni di sospette reazioni avverse a vaccino antipneumococcico 13-valente ha riguardato i bambini fino ai 2 anni di età ( 96% ), anche se tale vaccino dal 2013 risulta autorizzato anche per adulti.
Le segnalazioni relative al vaccino antipneumococcico 23-valente riguardano invece prevalentemente la popolazione adulta ( 91% ), la metà dei pazienti aveva un’età uguale o superiore a 65 anni.

La distribuzione per SOC del vaccino antipneumococcico 13-valente ricalca, per le classi sistemico organiche coinvolte con maggiore frequenza, la distribuzione delle reazioni osservata per l’esavalente con cui questo vaccino è ormai spesso co-somministrato ( 79% ).
Le reazioni segnalate con maggiore frequenza sono state per il vaccino antipneumococcico 13-valente: piressia ( n=1.034 ), agitazione ( n=300 ), gonfiore in sede di vaccinazione ( n=281 ) e eritema in sede di iniezione ( n=272 ); mentre per il vaccino antipneumococcico 23-valente sono piressia ( n=20 ) e dolore in sede di vaccinazione ( n=15 ). ( Xagena2017 )

Fonte: AIFA - Agenzia del Farmaco, 2017

Inf2017 Farma2017


Indietro