OncologiaMedica.net
OncoGinecologia.net
Cardiologia.net

Vaccinazione con Mencevax ACWY e declino del titolo anticorpale


GlaxoSmithKline ( GSK ) Vaccini ha informato gli operatori sanitari riguardo ai dati clinici disponibili sulla persistenza degli anticorpi di Mencevax ACWY.

Durante gli studi clinici relativi a un altro vaccino meningococcico prodotto da GSK, è stato utilizzato Mencevax CWY come vaccino di confronto. I dati di questi studi sulla persistenza degli anticorpi di Mencevax ACWY sono ora disponibili.
In precedenza, erano disponibili solo dati limitati di persistenza anticorpale per i due anni successivi alla vaccinazione con Mencevax ACWY, e dati di efficacia fino a 3 anni dopo la vaccinazione con un vaccino meningococcico correlato contenente i sierogruppi A e C.

I nuovi dati indicano che, tra i soggetti di età compresa tra 11 e 55 anni che erano stati vaccinati due anni prima con Mencevax ACWY, l’immunità ai sierogruppi W-135 e Y persisteva nel 24.0% e nel 44.0% dei casi, rispettivamente.
In tali casi la persistenza anticorpale è definita come la presenza di anticorpi battericidi sierici titolati utilizzando complemento di coniglio ( rSBA ) con titoli maggiori o uguali a 1:8.

Nei soggetti che rimangono ad elevato rischio di esposizione alla malattia da meningococco gruppi A, C, W135 e Y, deve essere considerata la rivaccinazione in accordo alle raccomandazioni ufficiali.

La persistenza della risposta immunitaria indotta da Mencevax ACWY è stata valutata 12 mesi dopo la vaccinazione in bambini di età 2-10 anni nello studio MenACWY-TT-027 e fino a 15 mesi dopo la vaccinazione in bambini di età 3-5 anni nello studio MenACWY-TT-013.
Dati limitati derivati da questi due studi clinici hanno mostrato un declino dei titoli degli anticorpi battericidi del siero un anno dopo la vaccinazione quando veniva utilizzato un complemento umano nel test ( hSBA ).

La rilevanza clinica del declino dei titoli anticorpali è sconosciuta e i dati suggeriscono che la rivaccinazione può essere appropriata per gli individui che rimangono ad elevato rischio di esposizione alla Neisseria menigitidis.

L’utilizzo di vaccini coniugati è raccomandato quando la rivaccinazione avviene nei due anni successivi alla somministrazione della precedente dose di Mencevax ACWY.
Il rischio di una risposta inferiore all’atteso preclude l’utilizzo di vaccini polisaccaridici non-coniugati in questo periodo temporale. ( Xagena2014 )

Fonte: AIFA, 2014

Inf2014 Farma2014


Indietro