Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Caratteristiche cliniche della trombocitopenia immunitaria e della trombosi indotte da vaccino


La trombocitopenia e la trombosi immunitarie indotte da vaccino ( VITT ) è una nuova sindrome associata al vaccino a vettore adenovirale ChAdOx1 nCoV-19 ( AstraZeneca ) contro l'infezione da SARS-CoV-2.
Mancano dati sulle caratteristiche cliniche e sui criteri prognostici per questo disturbo.

È stato condotto uno studio di coorte prospettico su pazienti con sospetta VITT che si sono presentati agli ospedali del Regno Unito tra il 22 marzo e il 6 giugno 2021.
I dati sono stati raccolti in modo anonimo e i casi sono stati identificati come VITT definita o probabile secondo criteri prestabiliti.
Sono state determinate le caratteristiche di base e le caratteristiche clinicopatologiche dei pazienti, i fattori di rischio, il trattamento e i marker di prognosi sfavorevole.

Tra i 294 pazienti che sono stati valutati, sono stati identificati 170 casi definiti e 50 probabili di VITT.
Tutti i pazienti avevano ricevuto la prima dose di vaccino ChAdOx1 nCoV-19 e si sono presentati da 5 a 48 giorni ( mediana 14 ) dopo la vaccinazione.
La fascia di età era compresa tra 18 e 79 anni ( mediana 48 ), senza predominanza di sesso e senza fattori di rischio medico identificabili.

La mortalità complessiva è stata del 22%. Le probabilità di morte sono aumentate di un fattore di 2.7 tra i pazienti con trombosi del seno venoso cerebrale, di un fattore di 1.7 per ogni diminuzione del 50% nella conta piastrinica basale, di un fattore di 1.2 per ogni aumento di 10.000 unità fibrinogeno-equivalenti nel livello basale di d-dimero e di un fattore di 1.7 per ogni diminuzione del 50% del livello di fibrinogeno basale.

L'analisi multivariata ha identificato la conta piastrinica al basale e la presenza di emorragia intracranica come indipendentemente associate alla morte; la mortalità osservata è stata del 73% tra i pazienti con conta piastrinica inferiore a 30.000 per millimetro cubo ed emorragia intracranica.

L'elevata mortalità associata a VITT è stata più alta tra i pazienti con una bassa conta piastrinica ed emorragia intracranica.
Il trattamento rimane incerto, ma l'identificazione dei marker prognostici può aiutare a guidare una gestione efficace. ( Xagena2021 )

Pavord S et al, N Engl J Med 2021; 385: 385:1680-1689

Inf2021 Vac2021 Emo2021 Farma2021


Indietro