Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Immunità in calo dopo il vaccino BNT162b2 in Israele


Nel dicembre 2020, Israele ha avviato una campagna di vaccinazione di massa contro il coronavirus 2019 ( Covid-19 ) somministrando il vaccino BNT162b2 ( Pfizer - BioNTech; Comirnaty ), che ha portato a una forte riduzione dell'epidemia.

Dopo un periodo senza quasi nessun caso di infezione da SARS-CoV-2, a metà giugno 2021 è iniziata una ripresa dell'epidemia di Covid-19.
Possibili ragioni per la ripresa sono state la ridotta efficacia del vaccino contro la variante Delta ( B.1.617.2 ) e l’immunità calante.
L'entità della diminuzione dell'immunità del vaccino contro la variante Delta in Israele non è ben definita.

Sono stati utilizzati i dati sull'infezione confermata e sulla malattia grave raccolti da un database nazionale israeliano per il periodo dall'11 al 31 luglio 2021, per tutti i residenti israeliani che erano stati completamente vaccinati prima di giugno 2021.

Tra le persone di età pari o superiore a 60 anni, il tasso di infezione nel periodo compreso tra l'11 e il 31 luglio è stato più elevato tra le persone che sono state vaccinate completamente nel gennaio 2021 ( quando erano idonee per la prima volta ) rispetto a quelle completamente vaccinate 2 mesi dopo, a marzo ( rate ratio, RR=1.6 ).

Tra le persone di età compresa tra 40 e 59 anni, il tasso di infezione tra quelli completamente vaccinati a febbraio ( quando erano idonei per la prima volta ), rispetto a 2 mesi dopo, ad aprile, è stato pari a 1.7.

Tra le persone di età compresa tra 16 e 39 anni, il tasso di infezione tra le persone completamente vaccinate a marzo ( quando erano idonee per la prima volta ), rispetto a 2 mesi dopo, a maggio, è stato pari a 1.6.

Il tasso di malattia grave tra le persone completamente vaccinate nel mese in cui erano idonee per la prima volta, rispetto a quelli completamente vaccinati a marzo, è stato 1.8 tra le persone di età pari o superiore a 60 anni e 2.2 tra quelle di età compresa tra 40 e 59 anni; a causa dei numeri esigui, non è stato possibile calcolare il rate ratio tra le persone di età compresa tra 16 e 39 anni.

Questi risultati indicano che l'immunità contro la variante Delta di SARS-CoV-2 è diminuita in tutti i gruppi di età pochi mesi dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino. ( Xagena2021 )

Goldberg Y et al, N Engl J Med 2021; 385: e85

Inf2021 Vac2021 Med2021 Farma2021


Indietro