Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Mediexplorer.it

Miocardite a seguito di immunizzazione con vaccini mRNA COVID-19


La miocardite è stata segnalata con COVID-19 ma non è chiaramente riconosciuta come un possibile evento avverso a seguito della vaccinazione contro il COVID-19.

È stata descritta la miocardite che si è presentata dopo la vaccinazione per COVID-19 all'interno del Sistema Sanitario Militare statunitense.

Una serie di casi retrospettivi ha studiato i pazienti all'interno del sistema sanitario militare statunitense che hanno manifestato miocardite dopo la vaccinazione COVID-19 tra gennaio e aprile 2021.
Sono stati inclusi i pazienti che hanno cercato assistenza per il dolore toracico dopo la vaccinazione per COVID-19 e sono stati successivamente diagnosticati con miocardite.

I pazienti erano stati esposti a un vaccino COVID-19 con RNA messaggero ( mRNA ) tra il 1 gennaio e il 30 aprile 2021.

L’esito principale era la diagnosi clinica di miocardite dopo la vaccinazione per COVID-19 in assenza di altre cause identificate.

In totale 23 pazienti di sesso maschile ( 22 attualmente in servizio nell'esercito e 1 in pensione; età media 25 anni ) si sono presentati con insorgenza acuta di dolore toracico marcato entro 4 giorni dal ricevimento di un vaccino mRNA COVID-19.

Tutti i membri dell'esercito erano in precedenza sani con un alto livello di forma fisica. 7 avevano ricevuto il vaccino Comirnaty ( BNT162b2; Pfizer - BioNTech ) a mRNA e 16 avevano ricevuto il vaccino Spikevax ( mRNA-1273; Moderna ).
In totale 20 pazienti hanno manifestato l'insorgenza dei sintomi dopo la seconda dose di una serie di 2 dosi opportunamente distanziate.

Tutti i pazienti avevano livelli di troponina cardiaca significativamente elevati.
Tra gli 8 pazienti sottoposti a risonanza magnetica cardiaca durante la fase acuta della malattia, tutti avevano risultati coerenti con la diagnosi clinica di miocardite.

Ulteriori test non hanno identificato altre eziologie per la miocardite, tra cui COVID-19 acuta e altre infezioni, lesioni ischemiche, o condizioni autoimmuni alla base.
Tutti i pazienti hanno ricevuto brevi cure di supporto e sono guariti o in via di guarigione al momento di questo rapporto.

L’esercito ha somministrato più di 2.8 milioni di dosi di vaccino mRNA COVID-19 nel periodo considerato. Mentre il numero osservato di casi di miocardite è stato piccolo, il numero è stato più alto del previsto tra i membri dell’esercito maschi dopo una seconda dose di vaccino.

In questa serie di casi, la miocardite si è verificata nei pazienti dell’esercito precedentemente sani con presentazioni cliniche simili dopo aver ricevuto un vaccino mRNA COVID-19.
È necessaria un'ulteriore sorveglianza e valutazione di questo evento avverso dopo l'immunizzazione.
Il potenziale di eventi avversi rari correlati al vaccino deve essere considerato nel contesto del rischio consolidato di morbilità, compreso il danno cardiaco, a seguito dell'infezione da COVID-19. ( Xagena2021 )

Montgomery J et al, JAMA Cardiol 2021; 6: 1202-1206

Cardio2021 Inf2021 Vac2021 Farma2021



Indietro