Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Pneumobase.it

Rischio comparativo di trombosi con sindrome trombocitopenica o eventi tromboembolici associati a diversi vaccini contro COVID-19


È stato quantificato il rischio comparativo di trombosi con sindrome trombocitopenica o eventi tromboembolici associati all'uso di vaccini COVID-19 a base di adenovirus rispetto a vaccini COVID-19 a base di RNA messaggero ( mRNA ) in uno studio di coorte internazionale con dati sanitari raccolti regolarmente da set di dati in Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Hanno partecipato adulti di età maggiore o uguale a 18 anni registrati in qualsiasi database che ha contribuito e che hanno ricevuto almeno una dose di un vaccino COVID-19 ( ChAdOx1-S, Vaxzevria, Oxford-AstraZeneca; BNT162b2, Comirnaty, Pfizer-BioNTech; mRNA-1273, Moderna; Ad26.COV2.S, Jcovden, Janssen/Johnson & Johnson ), da dicembre 2020 a metà 2021.

L’esito principale era la trombosi con sindrome trombocitopenica o eventi tromboembolici venosi o arteriosi entro i 28 giorni successivi alla vaccinazione COVID-19.
I rapporti dei tassi di incidenza sono stati stimati dopo la corrispondenza per punteggi di propensione e sono stati calibrati utilizzando gli esiti del controllo negativo.

Complessivamente, 1.332.719 su 3.829.822 destinatari della prima dose di Vaxzevria sono stati abbinati a 2.124.339 su 2.149.679 destinatari di Comirnaty dalla Germania e dal Regno Unito.

Inoltre, 762.517 su 772.678 persone che hanno ricevuto Jcovden sono state abbinate a 2.851.976 su 7.606.693 che hanno ricevuto Comirnaty in Germania, Spagna e Stati Uniti.
Tutti i 628.164 destinatari di Vaxzevria dagli Stati Uniti sono stati abbinati a 2.230.157 su 3.923.371 destinatari di mRNA-1273.

In totale 862 eventi di trombocitopenia sono stati osservati nei destinatari alla prima dose di Vaxzevria provenienti da Germania e Regno Unito, e 520 eventi dopo una prima dose di Comirnaty.

Il confronto di Vaxzevria con una prima dose di Comirnaty ha rivelato un aumento del rischio di trombocitopenia ( rapporto del tasso di incidenza calibrato raggruppato 1.33 e differenza del tasso di incidenza calibrato 1.18 per 1.000 anni-persona ).
Inoltre, è stato osservato un rapporto del tasso di incidenza calibrato aggregato di 2.26 per la trombosi venosa con sindrome trombocitopenica con Jcovden rispetto a Comirnaty.

In questo studio multinazionale è stato osservato un aumento del 30% del rischio di trombocitopenia dopo una prima dose del vaccino Vaxzevria, così come una tendenza verso un aumento del rischio di trombosi venosa con sindrome trombocitopenica dopo Jcovden rispetto a Comirnaty.

Sebbene rari, i rischi osservati dopo i vaccini a base di adenovirus dovrebbero essere considerati quando si pianificheranno ulteriori campagne di immunizzazione e lo sviluppo futuro del vaccino. ( Xagena2022 )

Li X et al, BMJ 2022; 379: e071594

Inf2022 Emo2022 Vac2022 Farma2022



Indietro