Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Gastrobase.it

Sicurezza e immunogenicità di un vaccino SARS-CoV-2 inattivato, BBV152


BV152 è un vaccino SARS-CoV-2 inattivato a virione intero ( 3 mcg o 6 mcg ) formulato con una molecola agonista TLR7/8 ( IMDG ) adsorbita su allume ( Algel ).
Sono stati precedentemente riportati i risultati di uno studio di fase 1 in doppio cieco, multicentrico, randomizzato e controllato sulla sicurezza e l'immunogenicità di tre diverse formulazioni di BBV152 ( 3 mcg con Algel-IMDG, 6 mcg con Algel-IMDG o 6 mcg con Algel ) e un controllo solo con Algel ( nessun antigene ), con la prima dose somministrata il giorno 0 e la seconda dose il giorno 14.

Per lostudio di fase 2 sono stati selezionati 3 mcg e 6 mcg con formulazioni Algel-IMDG.
Sono stati riportati i risultati provvisori dello studio di fase 2 sull'immunogenicità e la sicurezza di BBV152, con la prima dose somministrata il giorno 0 e la seconda dose il giorno 28.

È stato condotto uno studio clinico di fase 2 in doppio cieco, randomizzato, multicentrico per valutare l'immunogenicità e la sicurezza di BBV152 in adulti e adolescenti sani ( di età compresa tra 12 e 65 anni ) in nove ospedali in India.
Sono stati esclusi i partecipanti con test per acido nucleico SARS-CoV-2 e test sierologici positivi.
I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 3 mcg con Algel-IMDG o 6 mcg con Algel-IMDG.
Sono state somministrate due dosi intramuscolari di vaccino il giorno 0 e il giorno 28.

L'esito primario erano titoli anticorpali neutralizzanti SARS-CoV-2 wild-type e i tassi di sieroconversione ( definiti come un titolo post-vaccinazione che era almeno quattro volte superiore al titolo basale ) 4 settimane dopo la seconda dose ( giorno 56 ), misurato mediante il test di neutralizzazione di riduzione della placca ( PRNT50 ) e il test di microneutralizzazione ( MNT50 ).
L'esito primario è stato valutato in tutti i partecipanti che avevano ricevuto entrambe le dosi del vaccino. Le risposte cellulo-mediate erano un esito secondario e sono state valutate mediante il profilo T-helper-1 ( Th1 ) / Th2 due settimane dopo la seconda dose ( giorno 42 ).
La sicurezza è stata valutata in tutti i partecipanti che hanno ricevuto almeno una dose del vaccino.

Inoltre, sono stati riportati i risultati di immunogenicità da un prelievo di sangue di follow-up raccolto dai partecipanti allo studio di fase 1 a 3 mesi dalla seconda dose ( giorno 104 ).

Tra il 5 e il 12 settembre 2020, sono stati selezionati 921 partecipanti, di cui 380 sono stati arruolati e assegnati in modo casuale al gruppo 3 mcg con Algel-IMDG ( n=190 ) o 6 mcg con gruppo Algel-IMDG ( n=190 ).
I titoli di media geometrica ( GMT; PRNT50 ) al giorno 56 erano significativamente più alti nel gruppo 6 mcg con Algel-IMDG ( 197.0 ) rispetto al gruppo 3 mcg con Algel-IMDG ( 100.9; P=0.0041 ).

La sieroconversione basata su PRNT 50 al giorno 56 è stata riportata in 171 su 184 partecipanti ( 92.9% al gruppo 3 mcg con Algel-IMDG e 174 su 177 partecipanti ( 98.3% ) al gruppo 6 mcg con Algel-IMDG.

I GMT ( MNT50 ) al giorno 56 erano 92.5 nel gruppo da 3 mcg con Algel-IMDG e 160.1 nel gruppo da 6 mcg con Algel-IMDG.
La sieroconversione basata su MNT50 al giorno 56 è stata riportata in 162 su 184 partecipanti ( 88.0% ) al gruppo 3 mcg con Algel-IMDG e in 171 su 177 partecipanti ( 96.6% ) al gruppo 6 mcg con Algel-IMDG.

Le formulazioni da 3 mcg con Algel-IMDG e 6 mcg con Algel-IMDG hanno suscitato risposte dei linfociti T con distorsioni a un fenotipo Th1 al giorno 42.

Nessuna differenza significativa nella proporzione di partecipanti che hanno avuto una reazione avversa locale o sistemica sollecitata nel gruppo 3 mcg con Algel-IMDG ( 38 su 190, 20.0% ) e nel gruppo 6 mcg con Algel-IMDG ( 40 su 190, 21.1% ) è stata osservata nei giorni 0-7 e nei giorni 28-35; nello studio non sono stati riportati eventi avversi gravi.

Dallo studio di fase 1, i GMT post-seconda dose a 3 mesi ( MNT50 ) sono stati 39.9 nel gruppo 3 mcg con Algel-IMDG, 69.5 nel gruppo 6 mcg con Algel-IMDG, 53.3 nel gruppo 6 mcg con Algel e 20.7 nel gruppo solo Algel.

Nello studio di fase 1, BBV152 ha indotto risposte anticorpali neutralizzanti elevate che sono rimaste elevate in tutti i partecipanti 3 mesi dopo la seconda vaccinazione.
Nello studio di fase 2, BBV152 ha mostrato una migliore reattogenicità e migliori esiti di sicurezza e una migliore risposta immunitaria umorale e cellulo-mediata rispetto allo studio di fase 1.
La formulazione da 6 mcg con Algel-IMDG è stata selezionata per lo studio di efficacia di fase 3. ( Xagena2021 )

Ella R et al, Lancet Infectious Diseases 2021; 7: 950-961

Inf2021 Vac2021 Med2021 Farma2021



Indietro